Come eliminare gli odori dai tessuti

Il cattivo odore è una delle cose più fastidiose, specie quando impregna i tessuti della nostra casa. E purtroppo non sempre è sufficiente un elevato livello di pulizia per liberarsene. Capita a volte, infatti, che si sia assaliti dagli odori dopo ever lasciato la casa chiusa per qualche settimana o magari in seguito ad un incidente, come del latte rovesciato involontariamente sui divani o il nostro amato cagnolino che decide di fare i bisogno proprio sul tappeto! Niente panico! Ecco un breve vademecum su come eliminare gli odori dai tessuti

Eliminare gli odori dal divano

Prima di procedere oltre è bene fare una precisazione: i cattivi odori sono sempre provocati dai batteri. Per eliminare gli odori, dunque, è sufficiente sbarazzarsi dei batteri. Facile, no? Non sempre… La difficoltà è maggiore quando il divano non è sfoderabile. In questo caso è importante pulirlo bene con i metodi più adatti (leggendo le istruzioni riportate nell’etichetta): a secco o con un panno bagnato con acqua e sapone. Se l’odore dovesse persistere anche dopo il lavaggio, sarà possibile cospargere del bicarbonato sulla parte maleodorante. Il bicarbonato non è un disinfettante, ovvero non uccide i batteri, ma rende loro ostile l’ambiente. L’utilizzo di un deodorante è consigliabile solo dopo aver effettuato gli altri passaggi e se l’odore dovesse persistere. In ogni caso, sceglietene uno senza profumazione perché a lungo andare anche gli odori piacevoli rischiano di diventare cattivi.

Eliminare gli odori dalle tende

Per le tende il discorso è molto più semplice. Queste infatti sono quasi sempre lavabili a mano o in lavatrice. Un ciclo di lavaggio (o più di uno per gli odori particolarmente persistenti) sarà sufficiente a deodorare completamente il tessuto. La cosa importante è far asciugare le tende all’aria aperta, evitando di utilizzare asciugatrici per far sì che arieggino bene.

Eliminare gli odori dai tappeti

I tappeti sono tra loro molto diversi. Per tappeti particolari o di lusso, come quelli persiani, il consiglio è di rivolgersi ad aziende specializzate nel servizio. Per tappeti di minor pregio, invece, basterà lavarli accuratamente come nel caso delle tende e farli asciugare completamente all’aperto. Anche in questo caso si possono utilizzare deodoranti ma il consiglio è sempre di sceglierne uno neutro e di verificare che sia adatto al tipo di fibra della quale il tappeto è composto.

Vuoi pulire i tuoi tessuti in modo professionale?

Se hai scoperto come eliminare gli odori dai tessuti ma preferisci rivolgerti ad un’impresa per avere un servizio professionale contattaci così da avere un’idea dettagliata. Noi di Aurora Cleaning abbiamo oltre vent’anni di esperienza nel campo delle pulizie professionali ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno: contattaci ora!

Pulire i divani: meglio usare un panno o una spazzola?

Quando si tratta di pulire i divani è molto importante utilizzare la giusta attrezzatura. I motivi sono principalmente due: rimuovere tutto lo sporco in maniera eccellente e salvaguardare i tessuti. Sebbene i panni siano quelli più largamente diffusi, non è raro l’utilizzo di una spazzola per divani non sfoderabili con una rilevante quantità di sporco.

Come pulire i divani al meglio

Per pulire al meglio il divano non sfoderabile, dopo aver aspirato la polvere ed i residui organici presenti su di esso e solamente nei casi in cui è possibile un lavaggio non a secco, è utile utilizzare un panno oppure una spazzola. Ma qual è il migliore fra i due? La risposta è dipende. Più che elogiare l’uno o l’altro, infatti, è importante comprendere le differenze.

Spazzole

Di spazzole ne esistono diversi tipi, pertanto è bene iniziare a distinguere quali spazzole si possono utilizzare sui tessuti e quali sarebbe bene evitare. In secondo luogo, anche le spazzole adatte ad alcuni tipi di tessuto non sono automaticamente adatte a ciascun tipo di divano. Tra le spazzole idonee ci sono:

In generale, tutte le spazzole vanno utilizzate con delicatezza e sono da evitare su pelle, similpelle, nabuk e altri materiali particolarmente delicati.

Panni

Il panno è la soluzione più diffusa per lavare i divani non sfoderabili. La sua maggiore morbidezza lo rende idoneo per quasi tutti i tipi di divano dove non è necessario un lavaggio a secco, anche se sullo sporco ostinato risulta meno efficace.

In generale, è comunque consigliabile utilizzare panni morbidi in microfibra o in pelle di daino. Fibre vegetali come il cotone o il lino non risultano sempre adatte per via della loro maggiore durezza.

Vuoi pulire i divani in modo professionale?

Se sei alla ricerca di un servizio professionale per riportare a nuovo i tuoi divani contattaci così da avere un’idea dettagliata. Noi di Aurora Cleaning abbiamo oltre vent’anni di esperienza nel campo delle pulizie professionali ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno: contattaci ora!

Come fare per eliminare la muffa dai divani?

Alle prese con le pulizie della casa e trovandosi a spostare il divano e le poltrone ecco che, dopo il caldo umido estivo, arriva una brutta scoperta. Si tratta di quell’orribile macchia di umidità che ha intaccato i tessuti. E allora che bisogna fare? Niente panico! Ecco una piccola guida dedicata a come fare per eliminare la muffa dai divani.

I consigli per eliminare la muffa dai divani

La prima cosa da fare è quella di verificare se si tratta di un divano sfoderabile oppure no. Questo è molto importante dal momento che nel caso di un divano sfoderabile sarà molto più facile intervenire.

Divani sfoderabili

Dopo essersi sincerati che il divano sia sfoderabile, è bene leggere le istruzioni di lavaggio. A seconda delle fibre, infatti, può essere possibile un lavaggio in lavatrice oppure necessario un lavaggio a mano. Allo stesso modo, indicazioni sui possibili prodotti da utilizzare saranno disponibili per agire nel migliore dei modi. Le istruzioni di lavaggio sono in genere fornite dal produttore e, se non le aveste a disposizione, potrete sempre reperirle sul sito internet della casa madre.

A questo punto procedete con la rimozione di ogni parte che è possibile staccare dal divano e procedete con il lavaggio. Pulite accuratamente anche la struttura del lavaggio con un prodotto ed un panno adatti e, prima di rimettere le fodere, accertatevi che siano completamente asciutte.

Eliminare la muffa dai divani non sfoderabili

In questo caso la procedura è nettamente più complicata. Per prima cosa verificate quali sono i prodotti che potete utilizzare sul vostro divano leggendo le istruzioni fornite dal produttore (se non le avete, potete cercarle sul sito web della casa madre) e se non siete sicuri fate una prova in un angolo nascosto. A questo punto procedete a passare il prodotto su tutta la superficie del divano. Questa parte è piuttosto delicata in quanto dovrete fare attenzione a non tralasciare nulla dal momento che anche la più piccola spora che dovesse rimanere potrà far sì che la muffa si rigeneri.

In generale: i nemici della muffa sono l’aria e la luce. Cercate dunque di far entrare luce ed arieggiare ogni giorno gli ambienti in cui tenete il divano.

Vuoi trattare i tuoi divani in modo professionale?

Se sei alla ricerca di un servizio professionale per riportare a nuovo i tuoi divani contattaci così da avere un’idea dettagliata. Noi di Aurora Cleaning abbiamo oltre vent’anni di esperienza nel campo delle pulizie professionali ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno: contattaci ora!

Pulizia del divano: gli errori da non fare

La pulizia del divano è un’operazione da eseguire costantemente. Lo sa bene chi ama i propri divani e le proprie poltrone: tra polvere, peli di animale, capelli, eventuali macchie e… chi più ne ha più ne metta, tenere il divano pulito è sempre una lotta. Tuttavia un eccesso di zelo può portare a volte a fare dei danni. Quali sono i principali errori da evitare?

Ecco gli errori più comuni nella pulizia del divano

  1. Ignorare l’etichetta
    Può sembrare scontato eppure leggere l’etichetta prima di procedere con la pulizia è davvero molto importante. È proprio lì infatti che si trovano le istruzioni fondamentali su come procedere: si possono lavare le fodere in lavatrice? Quali detersivi si possono utilizzare? È consigliabile o meno l’uso dell’asciugatrice? Entro quali temperature?
    Si tratta di informazioni molto importanti che vengono fornite dal produttore proprio per non mettere a rischio i materiali di cui il divano e fatto. E se l’etichetta non c’è? In tal caso, provate a verificare sul sito del produttore cercando il modello del vostro divano. Se proprio non è possibile reperire alcuna informazione, allora osservate bene i tessuti e cercate di farvi un’idea sulla loro composizione.
  2. Non spolverare adeguatamente
    Uno dei maggiori problemi legati alla pulizia del divano è l’accumulo di polvere e materiale organico. Se non si procede ad una totale eliminazione prima del lavaggio, tali residui si impasteranno con i liquidi (acqua o detersivo) formando una fanghiglia che, invece di venir via, penetrerà in profondità nelle fibre.
  3. Lasciare il divano bagnato
    Lavare il divano è importante ma solo se si ha la possibilità di farlo asciugare adeguatamente. Se, ad esempio, il divano non è sfoderabile, meglio evitare l’utilizzo dell’acqua. Se invece lo è, allora procedete pure con il lavaggio ma accertatevi che prima di rimettere le coperture queste siano completamente asciutte. Pensare che “tanto si asciugheranno sul divano” è un grave errore, dal momento che l’umidità favorirà la formazione di batteri e muffe.

Cerchi un’impresa di pulizie professionali?

Se non vuoi rischiare di danneggiare i tuoi divani scegli un’impresa di pulizie. Noi di Aurora Cleaning operiamo nel settore delle pulizie professionali da oltre vent’anni ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno: contattaci ora!

Lavaggio a domicilio del divano: 3 motivi per cui il nostro servizio è top

Il lavaggio a domicilio del divano è davvero una gran comodità. Basti pensare alla fatica che c’è da fare solo per sfoderarlo, mettere in lavatrice le coperture, batterlo, aspirarlo… Allo stesso modo, contattare un’impresa di pulizie per far prelevare il divano affinché lo porti in azienda per la pulitura diventa un impegno davvero gravoso. Senza contare il disagio di rimanere senza per il tempo necessario ai trattamenti.

E se tutto questo non vi basta, ecco altre tre ragioni per scegliere di lavare il divano a domicilio.

Tre motivi per scegliere il lavaggio del divano a domicilio

  1. Avere un divano perfetto non è mai stato così semplice.
    Il lavaggio divani a domicilio viene effettuato con il metodo ad iniezione ed estrazione. Questo permette di eseguire il trattamento senza sfoderare e senza lasciare residui nell’ambiente circostante. Grazie all’utilizzo di attrezzatura professionale, inoltre, il lavaggio avviene in totale sicurezza ed in poche ore, rendendo il divano o la poltrona nuovamente disponibili in brevissimo tempo.
  2. Il servizio è specifico e dettagliato.
    I prodotti utilizzati sono tutti altamente professionali e sono scelti dal nostro personale sulla base delle specifiche caratteristiche di ogni materiale. Alcantara, cotone, pelle, velluto, lana… ogni fibra ha diverse necessità di trattamento e solo attraverso una profonda conoscenza è possibile rispettarle riportandole a nuovo.
  3. Aurora rispetta l’ambiente
    Ogni prodotto che utilizziamo è studiato per avere il minimo impatto ambientale. Questa scelta è determinata sia dal rispetto per la nostra Terra sia dalla volontà di garantire un servizio sicuro. Nessun residuo deve infatti essere lasciato, così da tutelare la salute delle persone che vivono o frequentano tale ambiente.

Cerchi un’impresa per la pulizia del tuo divano?

Noi di Aurora Cleaning operiamo nel settore delle pulizie professionali da oltre vent’anni ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno: contattaci ora!

Pulizia dei divani: 3 motivi per affidarsi ad Aurora Cleaning

Il divano è il luogo dove trascorrere del tempo in relax, da soli o in compagnia della propria famiglia. È il luogo dove addormentarsi quando ci si attarda con un film ma anche quello dove ricevere i propri amici. Per questo motivo la pulizia dei divani è fondamentale al fine di rendere accogliente l’intero ambiente. Pulire spesso e frequentemente divani e poltrone si rivela più che necessario nel nostro ordine del giorno. Ecco quindi 3 motivi per i quali è meglio affidarsi a una impresa di pulizie come Aurora Cleaning.

Aurora Cleaningle caratteristiche della nostra squadra

Il primo motivo è la nostra esperienza nel campo. Da oltre vent’anni lavoriamo per numerosi clienti di Milano, sia privati sia aziende, e siamo conosciuti per 

  1. professionalità;
  2. puntualità;
  3. livello di soddisfazione dei clienti.

Sono molte le qualità che ci contraddistinguono, tra le quali la disponibilità e la flessibilità. Potete contattarci in ogni momento per fissare un preventivo e valutare il tipo di intervento necessario per il vostro divano.

Gli Smart Cleaners nella pulizia dei divani

Un altro importante motivo che ci contraddistingue come servizio di pulizia sul territorio è la nostra equipe di collaboratori. Gli Smart Cleaners sono i più esperti nel campo, professionisti altamente competenti e specializzati in vari settori o servizi. Gli smart cleaners che si occupano della pulizia divani sono altamente qualificati e possiedono una conoscenza delle fibre sintetiche e naturali consolidata da anni di esperienza. Per questo motivo siamo in grado di garantire un servizio dall’elevatissimo standard qualitativo.

Tre motivi e molti altri!

Abbiamo scritto “3 motivi per scegliere la nostra azienda”? Beh, non è del tutto vero. Di motivi… ce ne sono molti di più! Se le prime due ragioni non fossero abbastanza, ecco allora un’altra serie di motivi per i quali Aurora Cleaning è il miglior servizio di pulizia che possiate trovare.

Se siete interessati ai nostri servizi di pulizia, potete chiedere subito un preventivo senza impegno cliccando qui.

Pulire il divano in base al tipo di sporcizia

Quando si decide di pulire il divano, non sempre si tiene in considerazione il tipo di sporcizia accumulata. Uno degli errori più comuni, infatti, è proprio quello di utilizzare sempre lo stesso metodo per la pulizia di divani e poltrone. Se questo genere di errore può provocare uno scarso livello di pulizia quando lo sporco è sedimentato, in altri casi si rischia di pulire eccessivamente il tessuto danneggiando le fibre.

Ecco allora come procedere nel modo corretto per la pulizia del proprio divano.

Tipi di sporcizia nei divani

Gli agenti infestanti che possono depositarsi sui divani sono di vario tipo. Ci sono, ad esempio, polvere e peli di animale, capelli ed altre sostanze “secche”. In altri casi, invece, possono depositarsi residui di grasso o sostanze umide che tendono a macchiare il divano. Ciò che tutte queste sostanze hanno in comune è che nel tempo, se lasciate lì, tendono a sedimentarsi diventando una vera minaccia, oltre che per l’igiene, anche per la durevolezza delle fibre.

In generale, il tipo di sporcizia viene classificato in base al livello di profondità:

Pulire il divano: per ogni tipologia di sporco il suo metodo

Sporco superficiale

Si tratta generalmente dei residui di polvere che si depositano giornalmente sul divano. Che ci si trovi in città o in campagna, infatti, cambia la composizione della polvere ma non la certezza della sua presenza. Per quanto fastidiosa, tuttavia, per combattere questa tipologia di sporcizia è sufficiente sbattere i copridivani una volta al giorno. Se non si utilizzano coperture, si potrà battere il divano ed i cuscini con un battipanni, avendo cura di passare l’aspirapolvere per eliminare i residui dal pavimento.

Sporco addensato

Anche con una spolveratura costante del divano, tuttavia, ci sarà sempre un po’ di polvere che sfugge e che quindi tenderà ad accumularsi, specie negli angoli più nascosti e nelle cuciture. Per combattere questo tipo di sporcizia è necessaria una pulizia più accurata, da praticare almeno una volta a settimana. L’ideale è passare il divano con un aspirapolvere, utilizzando l’apposita bocchetta per i tessuti.

Sporco penetrato

Lo sporco penetrato è quello che sfugge alla pulizia quotidiana e settimanale e penetra all’interno dei tessuti. Si tratta di una vera rogna perché, oltre a minacciare l’igiene della casa, rovina le fibre e le invecchia, accorciando drasticamente la vita di divani e poltrone. Per eliminare lo sporco penetrato, l’ideale è utilizzare un metodo professionale come quello ad iniezione ed estrazione. La frequenza ideale per questa pulizia è di una volta al mese.

Vuoi pulire il divano in modo professionale?

Noi di Aurora Cleaning siamo un’impresa di pulizie con oltre vent’anni di esperienza. Contattaci e il nostro personale sarà felice di rispondere alle tue domande fornendoti un preventivo gratuito e senza alcun impegno!

Cosa sono gli acari della polvere? Tutto ciò che c’è da sapere

Su questo blog abbiamo spesso nominato gli muffe, acari, allergeni e agenti patogeni. Abbiamo infatti sottolineato più di una volta di come sia importante effettuare una corretta pulizia e manutenzione per limitarne il più possibile la proliferazione. Ma esattamente cosa sono gli acari della polvere? E quali sono i rischi per la salute ad essi connessi?

Cosa sono gli acari della polvere

Gli acari sono degli aracnidi, ovvero degli animaletti appartenenti alla famiglia di ragni e zecche. Essi sono molto piccoli e, proprio perché invisibili all’occhio umano, possono proliferare indisturbati nelle nostre case. Esistono diversi tipi di acari ma solo una minima parte sono quelli che interessano la salute umana. Ci riferiamo agli acari Dermatophagoides che, come suggerisce il nome, sono quelli che si nutrono di residui di pelle umana. In realtà, la loro alimentazione comprende qualsiasi residuo organico presente in casa, tra cui saliva, funghi e muffe, pollini, resti di insetti e batteri di diverso tipo.

A rendere ideale l’ambiente, inoltre, non è solo la quantità di cibo reperibile ma anche le condizioni ambientali. L’ambiente ideale per la loro proliferazione ha una temperatura superiore a 20° e un’umidità compresa fra il 60% e l’80%. Gli acari, inoltre, non amano la luce solare. Residui organici, calore, umidità e assenza di luce sono tutte condizioni che rendono ideale un particolare ambiente: il letto.

Quali sono i rischi per la salute umana

Sebbene l’idea di avere il letto invaso da questi piccoli ragnetti faccia a tutti un certo effetto, è bene evidenziare che la loro presenza rappresenta un pericolo maggiore solo nei soggetti predisposti e nei bambini. Inoltre a dare problemi non sono gli acari in sé ma i loro residui, come feci e resti di carcasse, che essendo molto volatili sono facilmente inalate.

I rischi ai quali si va incontro sono principalmente allergie e riiniti. Entrambe scatenate da una risposta eccessiva del sistema immunitario, possono infatti creare problemi respiratori. Per questo motivo è bene limitare il più possibile la proliferazione di questi artropodi.

Acari della polvere: come limitarli

Se la vostra domanda è “come eliminare gli acari della polvere” sappiate che non è possibile. Essi infatti sono presenti in ogni casa, a prescindere dal livello di pulizia. Quello che però si può fare è limitarne il più possibile la proliferazione, restringendo così la possibilità di conseguenza sulla salute. Come fare allora? Ecco i principali consigli:

Hai scoperto cosa sono gli acari e cerchi un modo professionale per limitarne la proliferazione?

Noi di Aurora Cleaning siamo un’impresa di pulizie con oltre vent’anni di esperienza. Contattaci e il nostro personale sarà felice di rispondere alle tue domande fornendoti un preventivo gratuito e senza alcun impegno!

Deodorare i divani: tre alternative per farlo al meglio

Chi ama avere la casa sempre pulita e profumata si sarà probabilmente chiesto, almeno una volta, come deodorare i divani. A causa dell’usura, infatti, col tempo poltrone e divani possono assumere un odore un po’ stantio che, seppure non è propriamente un cattivo odore, contribuisce a togliere quella sensazione di freschezza all’ambiente.

Le cause degli odori

Prima di passare ad elencare quali sono i metodi per deodorare il divano è bene fare un piccolo passo indietro e chiedersi: quali sono le cause dei cattivi odori? In generale, che si tratti di tessuti d’arredo, superfici o altri materiali, alla base di un cattivo odore c’è sempre una formazione batterica. Sono infatti proprio i batteri a generare quei fastidiosi olezzi che sentiamo, talvolta, negli angoli più remoti.

Ecco allora tre valide alternative per deodorare poltrone e divani:

Deodorare i divani con i metodi naturali

Uno dei metodi più utilizzati è quello di cospargere la superficie del divano con sostanze naturali come, ad esempio, il bicarbonato di sodio, per poi eliminarlo attraverso l’aspirazione. Questo metodo è ideale per i tessuti dal momento che il bicarbonato penetra nelle fibre e rende l’ambiente poco ideale alla formazione di batteri e, di conseguenza, di cattivi odori. Altre sostanze spesso utilizzate sono l’aceto, che grazie alla presenza dell’acido acetico tende a neutralizzare i batteri, e i chicchi di caffè che, grazie al forte odore, sovrastano gli odori residui. In ogni caso si tratta di un sistema adatto a chi ha in casa bambini o animali domestici, dal momento che sono tutte sostanze innocue.

Deodorare i divani con i deodoranti spray

Un altro metodo molto efficace è quello dei deodoranti spray. Essendo specifici per i tessuti, infatti, ne mantengono inalterate le caratteristiche e non intaccano colori e brillantezza. Sono inoltre molto pratici dal momento che è sufficiente spruzzarli avendo cura di interessare tutta la superficie. Di contro, tuttavia, è bene stare attenti se si hanno in casa bambini o animali, facendo attenzione che non lecchino i tessuti o non ci poggino vicino occhi, bocca e altre parti sensibili.

Deodorare i divani con i detergenti enzimatici

Poiché come già detto i responsabili dei cattivi odori sono sempre i batteri, i metodi elencati sinora sono validi solo se alla base vi è una corretta pulizia. Per questo motivo, in caso di odori ostinati, è consigliabile l’uso di detergenti enzimatici. I detergenti enzimatici sono dei particolari detergenti che, oltre ai tensioattivi tipici di ogni sapone, sono addizionati con enzimi particolarmente efficaci contro i batteri. In commercio se ne trovano diversi e nel web è possibile trovare procedimenti per produrli da sé. Ad ogni modo, si tratta di un metodo estremamente efficace per eliminare gli odori a lungo termine.

Cerchi un’impresa per deodorare il tuo divano in modo professionale e duraturo?

Noi di Aurora Cleaning siamo un’impresa di pulizie con oltre vent’anni di esperienza. Contattaci e il nostro personale sarà felice di rispondere alle tue domande fornendoti un preventivo gratuito e senza alcun impegno!

Come scegliere il tessuto per il divano

Quando ci si appresta ad acquistare un nuovo divano o delle nuove poltrone, spesso ci si trova davanti a numerose possibilità e non ci si riesce ad orientare. I fattori che influiscono sono certamente più d uno, come ad esempio l’ambiente circostante, il tipo di arredamento e i gusti specifici di ogni persona. Tuttavia, specie se si hanno in casa animali o bambini, è bene valutare anche alcune caratteristiche come la semplicità nella pulizia e la resistenza dei tessuti. Ecco allora una nostra piccola guida su come scegliere il tessuto per il divano.

Come scegliere il tessuto per il divano: la guida

Per poter scegliere il tessuto con cognizione di causa, è bene iniziare con una distinzione tra i tipi di tessuti:

Sulla base della loro appartenenza a queste tre macroaree, è possibile già farsi una prima idea sulle caratteristiche estetiche e di resistenza di ciascun tessuto. Per entrare più nello specifico, tuttavia, vi forniamo un elenco con le peculiarità di ciascuno fra i tessuti più utilizzati per i divani.

I tessuti più utilizzati dai produttori di divani

Cotone, lana, lino, velluto di cotone

PRO: si tratta di tessuti di pregio ed esteticamente molto apprezzati.
CONTRO: sono poco resistenti allo sporco ed all’usura.


Acrilico

PRO: non scolorisce ed è adatto agli ambienti esterni.
CONTRO: è poco resistente all’usura.


Ciniglia

PRO: morbida e resistente.
CONTRO: si sporca facilmente.


Microfibra

PRO: incredibilmente resistente a sporco e usura, facilmente lavabile e idrorepellente.
CONTRO: esteticamente inferiore a molte altre fibre.


Seta

PRO: è un materiale estremamente pregiato che conferisce un tocco di pregio all’ambiente.
CONTRO: delicata e poco resistente allo sporco, difficile da pulire.


Pelle, alcantara e similpelle

PRO: resistente all’usura, antimacchia e facile da pulire.
CONTRO: il divano solitamente non è sfoderabile.

Hai bisogno di maggiori consigli su come scegliere il divano nuovo per la tua casa?

Noi di Aurora Cleaning siamo un’impresa di pulizie con oltre vent’anni di esperienza. Continua a seguirci sul nostro blog per non perderti le prossime guide!

Call Now ButtonCHIAMA ORA